L’allergia agli acari della polvere di casa

Sicuramente tutti hanno sentito parlare di allergia agli acari della polvere di casa, patologia molto frequente quanto fastidiosa, poiché a differenza delle pollinosi che durano qualche settimana o comunque pochi mesi, questa si presenta tutto l’anno.

In realtà quando parliamo di allergia alla polvere domestica facciamo un errore , infatti l’allergia non è alla polvere ma bensì agli acari presenti nella polvere o meglio per essere ancora più precisi alle feci di questi animaletti malefici.

La profilassi ambientale è la terapia più importante per soggetto allergico alle polveri sia esso affetto asma o da rinite il paziente deve abitare in un ambiente ove gli acari hanno difficoltà a vivere; gli acari si cibano di sostanze naturali presenti nell’ambiente e la loro diffusione è direttamente correlata alla quantità di polvere presente nell’ambiente domestico, pertanto bisognerebbe eliminare tutto ciò che abbiamo in casa che possa trattenere polvere: grandi librerie, oggetti di peluche, tappeti e così via; segue una serie di consigli su come sconfiggere gli acari con la profilassi ambientale.

Abbiamo detto in precedenza che l’allergia agli acari è perenne, in realtà questo non è esattissimo poiché l’autunno è il periodo peggiore per questi pazienti, vediamo di svelarne i motivi: gli acari hanno vita media di circa un anno e si riproducono in autunno, pertanto nei mesi autunnali abbiamo genitori e figli e di conseguenza la popolazione raddoppia, sempre in autunno facciamo il cambio di stagione e tiriamo fuori dagli armadi gli indumenti invernali, ovviamente abiti più pesanti di quelli che riponiamo negli armadi, spesso ricchi in lana ove sono abbondati gli acari, per non parlare di coperte plaid e piumini spesso d’oca che sono una vera manna per gli acari.

Commenti chiusi